martedì 8 agosto 2017

Ape sociale e Ape precoci: domande tardive aspettando la verifica al 15 ottobre

Un servizio su PensioniOggi fa presente che l’Inps ha avviato la verifica delle domande presentate e sottolinea le risorse finanziarie limitate a disposizione per le oltre 66000 domande per Ape sociale e Ape precoci. Inoltre ricorda la possibilità dell’inoltro della domanda tardiva:

L'istanza Tardiva

Dall'esito del monitoraggio dipende, peraltro, anche l'accoglimento delle istanze di certificazione prodotte dopo il 15 luglio 2017 ed entro il 30 novembre (cd. istanze tardive). Tali istanze, come noto, saranno accettate solo se residuino risorse economiche al termine della procedura di monitoraggio avviata con riferimento alle istanze prodotte tempestivamente. In tal caso l’INPS provvederà ad effettuare nell’anno un ulteriore monitoraggio il cui esito sarà comunicato a questi soggetti entro il 31 dicembre di ciascun anno. Anche il predetto monitoraggio sarà svolto in base alla data di raggiungimento del requisito anagrafico per l’accesso al trattamento pensionistico di vecchiaia (o dei 41 anni di contributi per i precoci) e, a parità di requisito, alla data di presentazione della domanda di riconoscimento delle condizioni. Ove le risorse non siano sufficienti, in quanto già esaurite con riguardo alle istanze prodotte entro il 15 luglio, la finestra temporale del 30 novembre resterà sostanzialmente priva di effetti anche se resta da comprendere se la domanda presentata in tale lasso temporale avrà una qualche priorità rispetto a quelle presentate direttamente l'anno successivo. 
PensioniOggi, Lunedì, 07 Agosto 2017

Nessun commento: