venerdì 28 luglio 2017

Lavoro e previdenza: il comunicato del Ministero sull’incontro con i sindacati del 27 luglio


Il comunicato  riassume le cose ormai note riguardo all’incontro svoltosi tra governo e Cgil, Cisl e Uil ma dal punto di vista, naturalmente, del Ministero del Lavoro.

Viene riportata tra l’altro la dichiarazione di Poletti che afferma:
"Tutte le priorità emerse dal confronto saranno poste all'attenzione dei tavoli tecnici e politici per i necessari approfondimenti - ha aggiunto - che procederanno con un calendario serrato per garantire la messa a punto delle misure in tempo utile al loro inserimento nella legge di bilancio per il 2018".

Per quanto riguarda il ventilato aumento di cinque mesi dei requisiti pensionistici in base all’aspettativa di vita la solita affermazione ripetuta più volte senza nessuna presa di posizione chiara o impegno per bloccare l’eventuale aumento dal 2019:
“Il Ministro Poletti ha colto l'occasione per fornire chiarimenti in merito alla prospettiva di un possibile innalzamento dell'età pensionabile collegato all'allungamento dell'aspettativa di vita, rispetto al quale ha informato i Sindacati che nel merito si potrà discutere dopo che l'ISTAT avrà fornito gli elementi di valutazione, ovvero tra settembre e ottobre.”
Il testo completo del comunicato sul sito del Ministero del Lavoro:

Lavoro e previdenza: riprende il confronto tra Governo e Sindacati sulla “fase 2” delle riforme

Nessun commento: