venerdì 7 luglio 2017

A quanti anni possono andare in pensione le donne lavoratrici dal 2018 e poi dal 2019?


Giovedì 6 Luglio 2017 ore 14:00

VIDEO SU WEBTV.CAMERA.IT

CONVEGNO - Disparità nei trattamenti pensionistici tra uomini e donne


Ricordare sempre il “tempo che fu” spesso diventa noioso o nostalgico a seconda dei casi, ma sottolineare che prima della legge Fornero le donne potevano accedere alla pensione, volontariamente, dai 60 anni non è poi così grave. Grave, anzi molto grave, è la minaccia incombente dei 66 anni e 7 mesi per la pensione di vecchiaia per tutte privato, pubblico e autonome dal 2018 con lo spettro di un ulteriore aumento dal 2019 per “la speranza di vita” (quale speranza?).

Tenere le donne al lavoro fino ai 67/70 anni (se prima non vengono licenziate…) è un qualcosa contro natura a meno che non si faccia un certo tipo di lavoro “piacevole” o poco “faticoso” destinato però a pochissime che svolgono particolari professioni.

Le donne, inutile nasconderlo, nonostante tutte le loro battaglie per l'emancipazione a tutti i livelli e, in particolare, per  la parità in casa e fuori, continuano a sobbarcarsi il doppio lavoro se non "triplo” tra l’attività lavorativa, i lavori di cura e l’assistenza ai famigliari anziani o disabili.

Quali agevolazioni previdenziali per le donne lavoratrici?
Per sostenere diverse proposte di legge per il riconoscimento di alcune agevolazioni previdenziali alle donne lavoratrici da tempo la Commissione Lavoro della Camera ha avviato una Indagine conoscitiva sull'impatto in termini di genere della normativa previdenziale e sulle disparità esistenti in materia di trattamenti pensionistici tra uomini e donne.

DOCUMENTO CONCLUSIVO

(APPROVATO DALLA COMMISSIONE LAVORO DELLA CAMERA IL 6 LUGLIO 2016)


Il convegno di presentazione del documento conclusivo svoltosi presso la Sala del Mappamondo di Montecitorio è stata l’occasione per porre all’attenzione del governo, del Parlamento, dei mass media e di tutti i risultati di tale indagine conoscitiva  e affrontare in maniera particolare le varie questioni previdenziali, oggi sul tappeto, che riguardano le donne.

Nessun commento: