domenica 11 giugno 2017

Tfs/Tfr dipendenti pubblici: appropriazione indebita da parte dello Stato?

Pagate le spese per il... con la buonuscita, il resto mettetelo dentro la cassa...

Dopo 41-42 anni e 10 mesi oppure a 66 anni e 7 mesi si riesce finalmente ad andare in pensione sperando che l’assegno pensionistico venga pagato subito dopo ma per quanto riguarda la cosiddetta buonuscita (Trattamento di fine servizio o fine rapporto) i tempi di erogazione sono molto lunghi in quanto si arriva fino a 12 + 3 mesi per vecchiaia o 24 + 3 mesi se pensione "anticipata". Fino ad allora non verranno calcolati neanche gli interessi legali e poi si vedrà…

Nessuno sembra voglia mettere mano a questo abuso o vera e propria appropriazione indebita (legalizzata da governanti e parlamentari che godono dei noti privilegi) di somme accantonate per tanti lunghi anni di lavoro.
Buona parte di neo pensionati  si sbattono a pagare rate di mutui, cessione del 5° oppure prestiti bancari/finanziari con relativi interessi passivi di entità non indifferente mentre lo Stato trattiene i loro soldi (Vedi post:Tfse Tfr: l’abuso della ritardata restituzione e il calcolo degli interessi).

Neanche uno straccio di emendamento è stato presentato finora, da parte di gruppi o singoli parlamentari, alle manovre economiche finanziarie governative per sanare tale abuso legalizzato.

A livello sindacale un ricorso pilota della Confsal-UNSA (TFS/TFR: L’UNSA FA RICORSO CONTRO I 27 MESI DI ATTESA PER LA BUONUSCITA) e ultimamente la Funzione Pubblica Cgil, con molto ritardo, ha inserito la richiesta di riduzione dei termini di pagamento Tfs-Tfr  tra i punti proposti per la vertenza #effepiùPensioni”.

Una richiesta che però appare debole se non viene portata avanti in maniera generalizzata sia a livello politico che sindacale e non emerge maggior convinzione tra gli interessati rispetto alla rivendicazione della restituzione dei propri risparmi in tempi tecnici ragionevoli.

1 commento:

Salvo ha detto...

Ed ecco un altra delle solite scemitaggini di questo bel paese.
Sapevo di quanto citato nell'articolo e sono contento di leggerlo nel dettaglio.

Corre l'obbligo comunque e qui suggerirei agli autori del blog il paragone.

Fate un analogia su quanto tempo aspetta un parlamentare vuoi a fine legislatura, vuoi a scadenza di mandato, nel percepire il proprio TFS/TFR.
Noncredo aspetti 24 mesi, vogliamo poi dirla tutta?
Al Presidente della Repubblica, garante della Costituzione Italiana, quando cessa
aspetta 24 mesi per la sua liquidazione?
Sono parole forti e da blog forse sembrano irritare, ma conosco persone che sono per loro in pensione e sopravvivono in attesa che lo Stato gi diaquanto spetta loro.............

Dire Vergonga è troppo forte?