giovedì 29 giugno 2017

CUMULO CONTRIBUTIVO: Il Ministero del Lavoro risponde ad una interrogazione e rinvia la soluzione ad una nuova circolare



Tra le varie interrogazioni presentate in Commissione Lavoro della Camera al Ministero del Lavoro una ha riguardato il tema pensionistico:
5-11668 Mottola: Attuazione delle disposizioni della legge di bilancio 2017 relative all'estensione del cumulo dei periodi assicurativi agli enti di previdenza di cui ai decreti legislativi n. 509 del 1994 e n. 103 del 1996.

TESTO DELLA RISPOSTA del sottosegretario di Stato per il lavoro e le politiche sociali, Massimo Cassano:
“Con riferimento all'atto parlamentare dell'onorevole Mottola, preliminarmente voglio ricordare che la legge n. 232 del 2016 (legge di bilancio 2017) ha introdotto nel sistema pensionistico italiano misure per la cosiddetta flessibilità in uscita estendendo ai fini del conseguimento del diritto a pensione, la facoltà di cumulo per periodi assicurativi anche a favore degli iscritti alle gestioni degli enti privati di previdenza obbligatoria costitutivi ai sensi dei decreti legislativi n. 509 del 1994 e n. 103 del 1996.
  Le disposizioni introdotte con la legge di bilancio per la loro completa ed effettiva operatività richiedono un adeguamento delle procedure amministrative gestite dall'INPS e dalle singole Casse nei loro rispettivi ordinamenti, al fine di consentire al nuovo istituto del cumulo gratuito, piena operatività.
  All'indomani dell'entrata in vigore della legge di bilancio 2017 l'INPS ha emanato una circolare esplicativa (circolare n. 60/2017) in materia di cumulo dei periodi assicurativi. In particolare, la circolare modifica le indicazioni rese precedentemente dall'istituto con la circolare 120/2013 in materia di cumulo tra gestioni pubbliche.
  In tale circolare l'INPS ha specificato che «Con successiva circolare verranno diramate le istruzioni applicative delle disposizioni in argomento con riferimento ai casi di cumulo dei periodi assicurativi non coincidenti anche presso le Casse di previdenza.».
  Dunque la questione, che è particolarmente complessa in quanto coinvolge altri enti, è all'esame del Ministero e dell'INPS che adotterà nel più breve tempo possibile la preannunciata circolare.”

Il deputato interrogante Giovanni Carlo Francesco MOTTOLA (AP-CpE-NCD) pur facendo parte della maggioranza di governo non si è ritenuto soddisfatto e “sollecita, pertanto, il Ministero del lavoro e delle politiche sociali a fare pressioni sull’INPS perché provveda al più presto a emanare le istruzioni necessarie per permettere a coloro che vantano periodi assicurativi anche presso le Casse professionali di avvalersi dell’istituto del cumulo pensionistico”.

Lui sollecita, il ministero e l’Inps adotteranno nel più breve tempo possibile la nuova circolare e intanto i lavoratori e le lavoratrici attendono…

Nessun commento: