mercoledì 22 marzo 2017

Vitalizi e pensioni dei parlamentari: vecchi e nuovi privilegi non si toccano




2 commenti:

Salvo ha detto...

minacce inaccettabili?

e pensare che dovrebbe rappresentare il popolo, cosi come tutti quelli eletti, a titolo o che si sono ritrovati una carica istituzionale.................

E'inaccettabile che il popolo sovrano non possa andare a votare perchè state tirando in lungo per la legge elettorale che dovete fare, o tanto per cambiare ci si scorda di quelo che DOVETE fare?

Alcuni italiani hanno la memoria corta, ma tantissimi hanno una memoria pronta e le cose se le ricordano bene

rod ha detto...

andiamo a casa "l'ancient regime" dei privilegi,mandiamo in pensione dignitosamente gli ultrasessantenni e le lavoro ai giovani.non appena voteremo questi bocconiani fetenti del governo e i loro alleati dei vertici sindacali complici.
Si potra' abolire la fornero cominciando e continuando a mettere in discussione gli intoccabili che costringono ai lavori forzati una generazione che sta pagando duramente e ingiustamente per tutti ('52/'57).