mercoledì 29 marzo 2017

A Mi manda Rai tre si è parlato di pensioni e di lavoratori precoci






3 commenti:

scartabagat ha detto...

Anche a DiMartedi si è parlato di pensioni con una grande performance dell'incredibile, per chi non lo conosca ancora, onorevole damiano

rod ha detto...

Poco onorevole il damiano ,,che si e' rimangiato la sua proposta di uscita flessibile dal lavoro e adesso esalta il ruolo dell'ape sociale per pochi,dimenticandosi gli esodati rimasti,i lavoratoriprecoci e chi ,ultrasessantenne ,aveva firmato quella petizione dei 50000 per l'uscita a 62
anni con 35 di contributi.
Ora questo faccia tosta fa finta di nulla,ma i lavoratori e i disoccupati ,ed anche molti giovani,che hanno capito la rigidita' disumana della fornero,non si dimenticano.
Le acrobazie di damiano svelano la sua falsa coscienza ,d'altro canto si era capito che stava col pensiero liberista,gia' dalla sua indicazione per il si al referendum.
Avvicinandosi le elezioni anche damiano lo manderemmo a casa con piacere,insieme alla casta di negrieri bocconiani che voglion essere padroni degli anni della nostra vita.
Non avrete vita lunga,speriamo

Diritto alla Pensione ha detto...

Rod ha detto:
Poco onorevole il damiano,che si e' rimangiato la sua proposta di uscita flessibile dal lavoro e adesso esalta il ruolo dell'ape sociale per pochi,dimenticandosi gli esodati rimasti,i lavoratori precoci e chi ,ultrasessantenne,aveva firmato quella petizione dei 50000 per l'uscita a 62 anni con 35 di contributi...

Questo il succo del commento di Rod che poi sfocia in un linguaggio che non si ritiene di dover pubblicare in quanto da sempre invitiamo i pochi commentatori ad attenersi a quanto indicato nelle finalità e caratteristiche per due semplici motivi:
1-linguaggio offensivo ed eventuali insulti non servono allo scopo che si prefigura questo blog;
2-oggi tutti hanno la querela facile e non crediamo sia il caso di perdere tempo e forse denaro davanti ad un tribunale civile se non penale.
L'abbiamo scritto nel post di oggi 30 marzo ci vuole ben altro che sfogatoio via web, serve partecipare concretamente alle iniziative, organizzarsi e scendere in piazza e certamente far pesare il proprio voto alle prossime elezioni almeno per mandare a casa la casta politica attuale come dice giustamente Rod.
Grazie Rod della comprensione